Progetto Sampas – Bando Regione Veneto

Progetto Sampas – Bando Regione Veneto

Optima Solutions, in qualità di beneficiario del Bando POR della Regione Veneto, si è impegnata nel progetto SAMPAS.

ASSE 1 AZIONE 1.1.4

SAMPAS – SISTEMA DI AUTOMAZIONE MACCHINE PER UN’AGRICOLTURA SOSTENIBILE

SAMPAS è un sistema di automazione di macchine cooperanti in sicurezza in ambiente aperto per un’agricoltura sostenibile, non invasiva, autenticamente biologica, rispettosa dell’ambiente. Un sistema in grado di rispettare il suolo, migliorare la produttività e ridurre i costi energetici.

SAMPAS è un progetto sperimentale innovativo che ha come obiettivo primario quello di automatizzare e mettere in sicurezza una macchina agricola di nuova concezione che sfrutta il concetto di “trazione funicolare” (brevettato dalla società Agrivol).

Il sistema che si intende realizzare è composto da:

  • firmware di comando e controllo dei diversi apparati elettromeccanici di cui composta la macchina Agrivol
  • sistema di supervisione per gestire da un sistema centrale le diverse fasi operative di funzionamento
  • sistema di sicurezza in grado di mettere in sicurezza il sistema ogni volta che si presenta un evento indesiderato
  • sistema evoluto di programmazione in grado di far gestire diverse tipologie di terreni e di coltivazioni
 

La realizzazione del sistema di automazione SAMPAS consente di controllare macchine agricole basate sulla “trazione funicolare” caratterizzate dai seguenti aspetti innovativi:

  • Eliminano l’inquinamento ambientale e del suolo: sono macchine elettriche che evitano l’utilizzo di carburanti
  • Eliminano la compattazione del suolo: la trazione funicolare evita il passaggio delle trattrici sul campo non degradando la struttura morfologica del terreno
  • Riducono i costi energetici: riducono significativamente le potenze in gioco, necessitano pertanto di poca energia che può essere anche autoprodotta (es. fotovoltaico)
  • Migliorano la redditività e la produttività: viene automatizzato il processo consentendo cicli di lavorazione h24 anche con condizioni metereologiche poco favorevoli
  • Consentono un’agricoltura autenticamente biologica: la rivisitazione e semplificazione delle tecniche di lavorazione riduce drasticamente la necessità di interventi di meccanica agraria e l’uso di fertilizzanti e di componenti chimici in genere
  • Migliorano la sicurezza sul lavoro: elevati standard di sicurezza connessi all’automazione eliminano rischi di incidenti che coinvolgano uomini e animali
 
 

Il funzionamento del sistema elettromeccanico che deve essere automatizzato è abbastanza semplice.

Due macchine motrici lavorano il terreno dai bordi, rispettandone la struttura fisica. Gli attrezzi sono gli unici ad andare sul terreno. Vengono trainati attraverso una fune e fanno da spola tra una macchina motrice e l’altra. Un sistema evoluto di localizzazione basato su GPS differenziale supporta l’intera fase di automazione localizzando i diversi macchinari cui inviare comandi o ricevere dati.

Contributo assegnato: € 296.325,53

Durata del progetto: 17 mesi